Carrello

UN PO’ DI STORIA 

 

Le origini

 

Nel 1894 fu fondato il primo panificio di Jesolo, nello stesso locale dove ancora oggi si trova il laboratorio del Panificio Pasticceria Pinel.
Negli anni ’70 quel panificio fu acquistato dal Signor Finotto, padre di Monica, oggi signora Pinel.
Ci lavorava l’intera famiglia: i genitori nel laboratorio e le tre figlie al bancone, tutti concentrati sul pane della tradizione, da fare con le braccia e con il solo aiuto di una piccola impastatrice.

 

Un sogno che si realizza

 

All’inizio degli anni ’90 Mauro Pinel, allora segretario d’azienda, decide di realizzare il suo sogno: a negozio chiuso affianca il Signor Finotto e apprende così l’arte di fare il pane.
La pratica quotidiana è sostenuta dai primi corsi professionali di pasticceria e panificazione con lievito madre. Dopo qualche mese lievitano le prime focacce di Mauro Pinel.
Due anni dopo si libera una stanza nel palazzo in cui sorge il panificio: è il 1993 e nasce il piccolo laboratorio di pasticceria di Mauro Pinel, con un forno dedicato. È iniziata così un’avventura notturna, fatta di pazienti impasti e profumi delicati che accompagnano il risveglio della città.

 

La crescita professionale

 

Negli anni seguenti la formazione diventa sempre più importante: gli incontri professionali presso Cast Alimenti di Brescia, i quindici anni di corsi al Molino Quaglia e poi la Richemont Club School e il Felchlin Chocolat, entrambi in Svizzera. Cresce così la notorietà di Mauro Pinel e iniziano ad arrivare i primi riconoscimenti.

 

Riconoscimenti e nuovi progetti

 

Nel 2010 si aggiudica il primo posto al Campionato Italiano di Panificazione e Pasticceria e l’anno successivo è vincitore del Campionato Mondiale di Panificazione e Pasticceria "Mondial Du Pain".
Dal 2012 insegna Panificazione presso l’Istituto Alberghiero “Elena Cornaro” di Jesolo.
Viene contattato da Rai, Rete 4, Antenna 3 e TL7 Francia in veste di consulente e trova spazio in rilevanti pubblicazioni e riviste di settore.
Dal 2014 la figura di Mauro Pinel è riportata nel registro Eccellenze Italiane.
Nel 2016 arriva un importante riconoscimento anche dalla Regione Veneto, che premia l’attività con il marchio “Forno di Qualità”.
Dal 2015 entra in laboratorio anche la primogenita Giulia, la specialista delle decorazioni, per continuare a scrivere una grande storia.